Categorie
persone

27 febbraio: buon compleanno, papà

Buon compleanno papà. Se tu fossi ancora qui, oggi sarebbe il tuo ottantanovesimo compleanno e anche questa volta, come ogni anno, lo festeggiamo con il nostro piccolo rito della candelina accesa e di un pensiero che, magari, in qualche modo riesce ad arrivare fino a te, ovunque tu sia.

Se tu fossi qui, ci sarebbero tante cose che non capiresti e che, molto probabilmente, non piacerebbero all’uomo tutto d’un pezzo che tu eri. Non capiresti sicuramente il malsano senso della (in)giustizia  in cui viviamo e non apprezzeresti il precipitoso declino della ‘sinistra’; tu che  catturato dai fascisti  (eri un ragazzino che faceva la staffetta per i partigiani)  te l’eri cavata per un pelo, ma non avevi mai incrinato le tue idee. Ti infurieresti contro tutte le manipolazioni dell’informazione che giornali e televisione spacciano per notizie. Internet, sono certa, ti piacerebbe e, sicuramente, avresti imparato ad utilizzare tutta la tecnologia che oggi c’è ed ai tuoi tempi non esisteva ancora. Saresti rattristato per tante cose che ci cadono addosso ogni giorni, ma saresti felice di sapere che da più parti nel mondo c’è chi continua a battersi e a credere in qualche cosa di migliore.

Forse saresti orgoglioso di me che, alla mia sonora età, ho ri-cominciato a studiare per la seconda laurea e credo che con mio marito andresti d’accordo. Saresti felice di sapere che la mamma sta bene e se la cava alla grande nonostante tutte le vicissitudini che la vita le ha riservato.

Insomma, papà, non è che sia cambiato granché in meglio questo mondo negli ultimi ventisette anni ma io sarei stata molto più felice di averti qui con noi.

Buon compleanno papà.